CdS24: La metà della mela


La scheda del Camino giorno #24: da Calbor a Portomarin, 28 chilometri compiuti in circa 6 ore di cammino. Percorso con continui e facili saliscendi.
Difficoltà percepita per Abha: 7/10 – Difficoltà percepita per Andrea: 7/10 – Feeling per Abha: 8,5/10 – Feeling per Andrea: 8/10.
Le nostre impressioni: Tappa meravigliosa, avvolta in un profondo bosco che viene percorso per chilometri, di aspetto quasi tropicale per la sua natura lussureggiante. In Galizia piove tanto, bisogna essere pronti a continui metti/togli la tenuta da pioggia, ma il verde strepitoso che sorge da questo clima umido merita tutto il nostro tran tran con zaino e attrezzatura.  
Le spese: Pasti 30 – Snack 6 – Pernotto 20.

La prima cosa che ha fatto appena ce lo siamo trovati di fronte è stato spaccare a metà la mela che aveva in mano e porgercela con un braccio lunghissimo. Alzando lo sguardo verso di lui, Paul ci è apparso così come è: occhi grandi e chiarissimi, un sorriso enorme. 

Cammina da 3000 chilometri questo ragazzone di Francoforte, sulle sue gambe alte e leggere è arrivato ad ascendere come noi la scala di Portomarin, partendo dalla sua città natale. Ci è comparso così all’improvviso, nel mezzo del bosco incantato che ci ha portati a scavalcare il chilometro numero 100 che ci divide da Santiago e che ha fatto da scenario della tappa di oggi, con il suo verde profondo e quasi tropicale, con i suoi alberi antichi e il gioco d’intrecci infiniti di rami, con il suo tappeto di felci e il mantello di muschio luminescente.


Paul è venuto qui per rispondere a una domanda gigante, come lui: la domanda su quale sia il segreto della felicità. 


Nel suo sorriso, nei suoi occhi larghi e trasparenti, nella sua mela condivisa con noi sconosciuti la sua risposta: il segreto è “essere”, così come si è ritrovato sul Camino. Niente effetti speciali, niente da fare in particolare o da cercare. Solo essere; cuore, piedi, mani che stringono altre mani presentandosi con un “Hi! I’m Paul…buen camino!”.
Buon Cammino anche a te Paul! Ai tuoi venticinque anni, o giù di lì. Alla tua saggezza semplice che stai seminando in mezzo ai nostri passi, offrendo a chi incontri la tua metà della mela. 

Comments 3

  1. Ciao ragazzi!
    anch’io ho conosciuto Paul dopo 50 km di cammino…i SUOI!

    ps. gran bel blog complimenti!

    un abbraccio
    Luisella

    1. Post
      Author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *